Suonatori in una comunità campesina

Mecate
(Movimiento de Expresión Campesina Artística y Teatral)

Con questo movimento culturale è iniziata la nostra attività in Nicaragua all'inizio degli anni ottanta.

I promotori culturali sono meno di una volta ma sono sempre attivi e restano un riferimento molto importante per noi e per la gente delle comunità con cui fanno cultura e attività sociali. Promuovono la cultura nazionale e tradizionale fatta con teatro, musica e canzoni, danza e poesia. Il nostro contributo permette ai promotori il viatico per le comunità e comprende trasporto su mezzi pubblici e pasti frugali. 

Nel 2011 il Mecate ha ricevuto il più importante premio culturale dal governo olandese, il premio principe Claus, consegnato direttamente a Nidia Bustos dall’ambasciatrice olandese in Nicaragua. All’importante manifestazione siamo stati invitati e citati come parte del sostegno concreto, culturale ed economico pluridecennale (vedi video 2012). Il premio è un ulteriore prova della nostra reale solidarietà.

 

 

Studenti all'uscita da scuolaScuola "Sagrada familia"

Questa operazione è nata poco dopo il Mecate e in contemporanea con l'aiuto al Quincho Barrilete (oggi chiuso come operazione).

All'inizio il nostro aiuto era il sostegno economico per la manutenzione della struttura (aule, bagni, servizi) a quel tempo la scuola subiva molti attacchi di bande antisandiniste, di notte compivano atti vandalici. Abbiamo poi contribuito alla formazione della biblioteca con l'acquisto dei libri di testo d'inglese.

Da diversi anni abbiamo borse di studio, oltre 40 all'anno. Da questa scuola sono usciti ottimi studenti che con noi hanno potuto fare la materna e le elementari, poi alcuni hanno proseguito e oggi sono persone impegnate anche a livello governativo, nell'industria e nel commercio, nell'agricoltura, sanità, istruzione. Questa scuola è conosciuta come ottima per la preparazione degli adolescenti. La promozione del 6° grado del 2012 sarà intitolata alla associazione come riconoscimento per la fattiva solidarietà portata in un campo come quello educativo, indispensabile per lo sviluppo della persona, famiglia e paese.

 

 

Ingresso dell'ospedaleOspedale "La Mascota"

L'operazione è iniziata poco quella alla Sagrada e il Quincho. In tutti i paesi, ancor più in quelli poveri Sanità e Istruzione sono fattori di sviluppo e misurazione di cambiamenti positivi o negativi.

La rivoluzione sandinista e il suo primo governo avevano portato la sanità e l'istruzione gratuita in un paese dove una feroce dittatura (Somoza come Hitler del Centroamerica) non aveva conosciuto la democrazia e tanto meno i servizi sociali primari come scuola e sanità. Poi vennero tre governi di destra che hanno distrutto lo stato sociale. Dal 2006 il nuovo governo sta recuperando e migliorando servizi, sanità e istruzione, tuttavia resta un paese povero dove l'aiuto internazionale di solidarietà e cooperazione sono vitali.

Come associazione abbiamo iniziato un rapporto con l'ospedale favorendo un rapporto di cooperazione tra la Siemens (azienda tedesca) e Medici senza Frontiere di Torino. Per 4 anni consecutivi due tecnici e due medici sono andati per 2 mesi all'anno a riparare macchine sanitarie e fare corsi di manutenzione per formare i tecnici manutentori locali e i due medici per aiutare e specializzare medici giovani e senza esperienza. Nel''ospedale ancora oggi si ricordano questo intervento. Attualmente il nostro contributo serve per l'acquisto di medicine mirate salva vita di cui l'ospedale necessita e che non sono nel prontuario nicaraguense.

Abbiamo contribuito anche a documentare con riprese e foto il cambiamento in positivo dell'ospedale. Ricordo il documento sul primo trapianto di rene, la prima trasfusione con macchinari moderni italiani del progetto del prof. Sereni, il nuovo laboratorio di analisi, i seminari sanitari anche internazionali. Queste immagini sono apparse su riviste specializzate, giornali, in televisioni, fanno parte di documenti di Ong, dello stesso ospedale la Mascota, del Ministero della salute. Non siamo certo tra i maggiori sostenitori di questo ospedale ma sicuramente ci viene riconosciuto un ruolo importante per la continuità dell'azione svolta.