Jinotega

Bambino di JinotegaAll'inizio in questo vasto territorio montuso è stato difficile intervenire, anche perché i bisogni degli abitanti delle comunità della selva sono sempre stati tanti, inoltre c'è un problema di clima non sempre favorevole, le distanze e difficoltà di accesso alle zone di operazione, la mancanza di una struttura base come a El Bonete.

Con il tempo siamo riusciti però a operare, anche attraverso la nostra referente Ing. Ninoska Araica Zeledon, in diversi settori cruciali della vita della gente.

Fino ad oggi abbiamo operato in 31 comunità diverse.

Abbiamo consegnato a donne 1.512 tetti di lamiera (attività che abbiamo limitato negli ultimi anni perché lo stesso governo ha copiato la nostra iniziativa e distribuisce migliaia di lamine di zinco).

Abbiamo costruito 6 ponti, 9 impianti d'acqua di gravità, 14 pozzi, 7 aule scolastiche in legno e lamiere, riparato 5 cappelle (chiesette rurali) usate anche come locali di riunione per la comunità e come scuole.

Abbiamo distribuito indumenti a circa 1480 persone, medicine per 500 persone circa, promosso 5 borse di studio universitarie, supportato il lavoro delle donne ceramiste della Courena, contribuito alla formazione mantenimento di due squadre di calcio di adolescenti e giovani della cittadina che fanno lavori sociali e sono coordinati da una coppia impegnata e molto attiva. Altri interventi minori come l'aiuto per due anni alla casa di riposo per anziani senza famiglia, etc...